Kia Stonic

Di Paolo Pirovano Pubblicato Lunedì, 09 Ottobre 2017. nella categoria Secondo noi

Kia Stonic, il crossover urbano tecnologico e connesso.

Kia Stonic

Sempre più affollato il segmento dei crossover compatti tra i quali irrompe con ottime carte da giocare la Kia Stonic appena presentata al recente Salone di Francoforte. Punta in primo luogo su un colpo di vista immediatamente piacevole e ben personalizzato per un ingombro contenuto in 4,14 mt di lunghezza, 1,76 il larghezza e 1,49 di altezza e 2,52 per il passo; in pratica un concentrato di maneggevolezza e agilità che, con la disponibilità della sola trazione anteriore la qualificano immediatamente al ruolo di urban crossover versatile e funzionale. Ed anche ben costruita secondo la consolidata abitudine della casa coreana che, non caso, è bene ricordare copre i suoi modelli con una garanzia di sette anni; e vorrà pure dire qualcosa.

Con la Rio, la berlina di segmento B condivide molto della parte tecnica a partire dal pianale, dai sistemi di sicurezza e dalle soluzioni presenti per l’abitacolo.

All’interno lo spazio è generoso, con un bagagliaio di 332/1155 dmc e “allegramente” allestito con occhio particolarmente ad un target giovane, femminile e di giovani  famiglie dalla vita attiva e, per quanto riguarda le principali dotazioni, sempre connesso.

La strumentazione è in linea logica con queste destinazioni principali e si concentra su uno inedito schermo floating da 7” con comandi a semplice sfioramento e, appunto, elevato grado di connettività per lo smartphone con i protocolli Apple CarPlay e Android Auto presenti.

i richiami ai moderni videogiochi sono abbastanza evidenti e piacevoli. Piccola, ma superdotata, la Stonic gioca a fare la modaiola Premium con un’ottima dotazione anche di tecnologie per la sicurezza e l’assistenza alla guida proponendo, a titolo d’esempio e data la sua vocazione cittadina, la frenata d’emergenza e il riconoscimento dei pedoni. Tre gli allestimenti previsti: Urban, Style e Energy con prezzi che partono da 16.250 euro che si alleggeriscono di 2.300 euro per il periodo di lancio che continua fino a fine anno. Il listino per la versione Energy che rappresenta il top di gamma parte da 21.250 euro.

Alto il livello di personalizzazione con i 7 colori di carrozzeria abbinabili alle 5 tinte del tetto e alle 3 degli interni con il bi-color in opzione a 1.000 euro.

 

Ben articolata la gamma di motori benzina e diesel. I primi sono il 1.200 cc da 84 CV buono anche per i neopatentati, seguito dal 1.400 da 100 CV e dal sempre più diffuso e convincente tre cilindri 1.200 cc turbo da 120 CV. I diesel sono rappresentato dal collaudatissimo e CRDI 1.600 cc turbo da 110 CV che, specie per la qualità della coppia è ideale in città e sui percorsi misti dove assicura la brillante coppia che serve. Da gennaio 2018 ci sarà anche la versione alimentata a GPL, carburante alternativo da sempre 3presente nell’offerta Kia.

Interessante infine il programma d’acquisto finanziato “One 4 Each” che anche per i privati propone il leasing e il noleggio a lungo termine.