Mercedes Classe S

Di Andrea Nicoli Pubblicato Martedì, 01 Agosto 2017. nella categoria Secondo noi

Per rimanere al top tra le ammiraglie Premium la Mercedes Classe S si rifà un leggero lifting e debutta con nuovi motori e tanta elettronica.

Mercedes Classe S

Da sempre sinonimo di comfort, eleganza e tecnologia la prima Classe S nasce nel 1972 e ora siamo già a 4 milioni di esemplari venduti. Una ragione in più per Mercedes per non stravolgere, sulla nuova versione, le forme e i volumi preferendo concentrare l’evoluzione a livello tecnico ed elettronico al servizio della sicurezza e del piacere di guida. Ecco allora debuttare nuovi motori altamente efficienti, sistemi di assistenza alla guida sempre più evoluti e una qualità di vita a bordo che ricorda le coccole di una spa pluristellata.

Nuovi dettagli per una gamma estesa
La nuova generazione della Classe S è riconoscibile per i fari a LED ribattezzati Multibeam, la calandra di dimensioni più ampie e i paraurti meglio raccordati che hanno permesso di guadagnare un CX di 0,24. Dietro gli scarichi, due o quattro per l’AMG, sono inseriti nello stesso paraurti. Negli anni il fascino delle lussuose berline ha contagiato il mercato orientale tanto che una “S” su tre è venduta in Cina e la gamma è cresciuta proprio tenendo conto le esigenze anche di questi mercati. Assieme alla Sedan (5.125 mm) troviamo una versione Lunga (5.255), la lussuosa Maybach ancora più corposa (5.467), la Coupé e Cabriolet a 2 porte e la Pullman (6.400 mm) con 4 sedili vis a vis nella zona posteriore.

Profumo di lusso
La pelle lavorata a mano, gli inserti in legno a poro aperto, i nuovi colori ai quali si aggiunge l’Energizing Comfort, che chiama in causa tutti i sistemi che interagiscono con i cinque sensi in base al proprio stato d’animo o alle esigenze del momento e il sistema coordina il climatizzatore, le diverse regolazioni e i massaggi dei sedili, la ventilazione, i 64 diversi colori che illuminano l’abitacolo e una serie di fragranze profumate rilasciate a bordo. Sono sei i programmi Energizing: freschezza, calore, vitalità, piacere, benessere e training. Quest’ultimo con tre tipi di allenamento: distensione muscolare, attivazione muscolare e balance. Ogni programma di massaggio dura dieci minuti ed è accompagnato dalla musica più idonea. Inoltre, la climatizzazione si serve dell'illuminazione di atmosfera per indicare con i colori se si sta impostando una temperatura più calda o più fredda.

Per gli uomini d’affari è disponibile il vano posteriore First Class, per la Classe S a passo lungo e la Mercedes-Maybach che si trasformano in un ufficio mobile, con due sedili singoli nel vano posteriore. La parte dietro dell’abitacolo First Class comprende una consolle business continua, due prese di corrente a 12 V e porta bevande termici.
A richiesta sono disponibili due tavolini ribaltabili rivestiti in pelle.
Se è vero che i buoni affari o i momenti felici vanno sempre festeggiati ecco che sulla Maybach si trovano anche due calici da spumante placcati in argento fatti a mano.

Strumentazione digitale e 450 comandi vocali
Due display 12”3 sotto lo stesso vetro formano una plancia widescreen completamente digitale. La vista della strumentazione prevede tre varianti grafiche, classica analogica, moderna digitale e sportiva configurabili a piacere. Sul volante i pulsanti touch control.
Inoltre il sistema di infotainment può essere gestito attraverso il touchpad con controller nella consolle centrale oppure con il comando vocale Voicetronic che interagisce con tutti i sistemi per un totale di 450 comandi. Sulla Classe S si possono caricare telefoni cellulari senza cavo né alloggiamento, tramite i supporti a induzione davanti e dietro. Le funzioni di messaggistica per i passeggeri anteriori e posteriori sono ampliate: adesso è possibile ricevere, inviare, inoltrare gli SMS, nonché dettarli a voce.

Sei motori in linea e otto a V
Nella Classe S fa il debutto una nuova gamma di motori molto efficienti composta dai sei cilindri in linea diesel e benzina, nonché un V8 biturbo. Il diesel è declinato in due versioni 350d con 286 CV o 400d con 340 CV (4Matic) e turbocompressore a doppio stadio. Il 6 cilindri a benzina 450 con 367 CV (anche 4Matic) o S500 da 435 CV elettrificato con una rete da 48 Volt che funge da alternatore e motorino di avviamento, oltre a migliorare le prestazioni con un effetto overboost che regala 250 Nm di coppia e 22 CV, grazie al compressore elettrico supplementare che si affianca alla sovralimentazione tradizionale. Per quanto riguarda il cambio la Classe S dispone dell’automatico 9G-Tronic (escluso i V12) con i paddle al volante.
Anche per la S la Casa tedesca ha previsto le versioni AMG 63. A spingere la veloce sedan a quattro ruote motrici è il V8 biturbo da 612 CV (27 più di prima) che dispone del sistema di disattivazione dei cilindri quando non serve tutta la potenza. Grazie anche ai nuovi doppi compressori l’AMG 63 scatta da 0 a 100 km/h in 3”5.

La guida diventa sempre più autonoma
La nuova Classe S compie anche un ulteriore passo avanti verso la guida autonoma. Sono infatti presenti il sistema di assistenza alla frenata attivo, quello di assistenza in caso di vento laterale, l'Attention Assist, il sistema di riconoscimento automatico della segnaletica  stradale e il sistema di protezione degli occupanti Pre-Safe. Nuovo è il Pre-Safe Sound che prepara anche l'udito ai probabili rumori prodotti da una collisione imminente.
I sistemi di assistenza attivo alla regolazione della distanza Distronic ed allo sterzo attivo supportano il guidatore in modo più efficace mentre quello che regola la distanza utilizza molti dati cartografici e di navigazione ed è in grado di supportare il guidatore in una molteplicità di situazioni sulla base del percorso specifico, modificando opportunamente la velocità.
A metà del 2018 arriverà anche la Classe S elettrica plug-in che potrà viaggiare completamente elettrica a emissione zero per almeno 50 km.

Maneggevole e veloce alla faccia delle dimensioni
La corposa Classe S in realtà si dimostra un’agile e scattante berlina insensibile alle dimensioni. Specialmente la 400d con il diesel 3 litri da 340 CV e la trazione integrale mette sempre a disposizione una dose di potenza e una coppia esuberanti rilasciate con la morbidezza del nuovo cambio automatico a 9 rapporti.
Oltre alla regolazione delle sospensioni pneumatiche su tre diversi livelli di risposta sulla S è disponibile il Magic Body Control con il Road Surface Scan dove una telecamera giroscopica riconosce le irregolarità del fondo stradale e adatta di conseguenza l'assetto. Un ulteriore vantaggio in termini di comfort è offerto dalla funzione di inclinazione dinamica in curva (fino a 2,65° verso l’interno). Scontato parlare di comfort acustico, ergonomia dei comandi e spazio a bordo: sono sempre al top. 

Da circa 100.000 a oltre 200.000 euro
In Italia arriveranno principalmente le berline a passo corto e lungo e le motorizzazioni diesel. I prezzi partono da 94.220 euro della S 350d Premium per arrivare a 128.957 per la S 560 4MATIC Premium Plus. Per la versione a passo lungo bisogna aggiungere circa 3.000 euro. Per l’AMG S 63 4Matic+ serviranno 175.590 euro, mentre al vertice si posiziona la lussuosa Mercedes Maybach S 650 con il 6.0 V12 da 630 CV a 207.900 euro.