Hyundai Nexo, la via coreana all’idrogeno per auto. 800 km di autonomia

23 gen 2018 motorpad.it
Hyundai Nexo, la via coreana all’idrogeno per auto. 800 km di autonomia

Se per l’auto elettrica i problemi continuano ad essere quelli dell’autonomia e dei tempi di ricarica - perdurando anche, specie in Italia, quelli della rete di colonnine di rifornimento - dalla tecnologia dell’alimentazione a idrogeno possono davvero trovare soluzione le prime due criticità. Lo dimostra concretamente la Hyundai Nexo portata all’esordio al recente CES di Las Vegas. È il prototipo di SUV che per il costruttore coreano raccoglie la staffetta della ix35 Fuel Cell con le sue celle a combustibile che utilizzano l’elettricità che si forma dalla reazione chimica tra idrogeno e ossigeno con emissioni che si riducono a semplice vapore acqueo.

Lunga 4,67 mt, larga 1,86  e alta 1,63, e con un bagagliaio da 840 dmc la Nexo è futuristica nei contenuti, ma con la concretezza di un vero prototipo dalla linea piacevole e moderna con un frontale percorso da una sottile fascia luminosa che ne dilata la vista orizzontale, piccoli gruppi ottici triangolari molto incisivi e tanto di spoiler a regolazione automatica per ottimizzare l’aerodinamica.

Nella sua concezione tecnica spicca ovviamente il motore elettrico con una potenza complessiva di 135 kWh (163 CV) alimentato da pile a combustibile (le fuel cell che ne producono 95+40 nella batteria) e si ricaricano in circa 5 minuti assicurando un’autonomia di 800 km, il doppio circa di quanto raggiunge la ix35 Fuel Cell; notevole anche l’incremento delle prestazioni che nell’accelerazione 0-100 km/h passano da 12,5” a 9,2” frutto anche di una coppia di 395 Nm, con una velocità di punta di 179 km/h.

Oltre a questo tipo di alimentazione/propulsione Nexo si propone anche come modello di sviluppo per i sistemi di guida autonoma ADAS (Advanced Driver Assistance System). Dispone del Blind-spot Viev Monitor, del Lane Following Assist attivo fino a 150 km/h, dell’Highwai Driving Assist che regola automaticamente la velocità secondo i limiti imposti e del Remote Smart Parking che parcheggia autonomamente l’auto e la riporta all’utilizzatore. Tutto controllato e servito da una plancia con schermo da 12,3”.

Della Nexo non si conosce il prezzo che sarà comunque a richiesta quando sarà in vendita negli USA e in altri mercati già entro quest’anno.
Il limite per un significativo sviluppo di questa più che promettente tecnologia dell’idrogeno almeno per quanto riguarda l’Italia?
Il fatto che sul territorio nazionale al momento è una sola la stazione di ricarica attiva. Si trova a Bolzano dove circola anche qualche autobus pubblico a idrogeno; un’altra opera a Milano per gli esperimenti che ATM sta effettuando in materia. Ma se ogni grande viaggio comincia con un passo….

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Giulio Marc D'Alberton, Peugeot Rifter
Intervista a

Giulio Marc D'Alberton, Peugeot Rifter

16 nov 2018 Paolo Pirovano

Ospite in studio Giulio Marc D’Alberton, Resposabile Comunicazione Peugeot Italia Puntata è dedicata a PEUGEOT che porta in studio la sua interpretazione delle...

Continua
Mercato Auto Europa: in ottobre -7,4%
Economia

Mercato Auto Europa: in ottobre -7,4%

15 nov 2018 Paolo Pirovano

I dati del mercato auto nell’Unione Europea (28 paesi) e nell’area Efta, del mese di ottobre registrano un calo del 7,4% con 1.118.859 immatricolazioni rispetto alle...

Continua
Cupra Ateca, il SUV medio diventa sportivo
Secondo noi

Cupra Ateca, il SUV medio diventa sportivo

15 nov 2018 Paolo Pirovano

All’interno del segmento dei SUV medi si sta sviluppando una nuova tendenza, quella della caratterizzazione sportiva come nel caso della Cupra Ateca. Il test drive è stato...

Continua