Mahindra Quanto

13 nov 2015 motorpad.it
Mahindra Quanto

Un design inedito per un veicolo sintesi tra un fuoristrada e un monovolume compatta. Con un originale veicolo di questo tipo Mahindra propone l sua ultima creazione - la Quanto - relativa ad un mezzo versatile e multiuso a 5 porte e 5 posti dall’ingombro contenuto in meno di 4 metri (esclusa la ruota di scorta esterna).

La carrozzeria, separata dal telaio in acciaio, è del tipo a due volumi e 5 porte e la meccanica è sostanzialmente quella del fuoristrada dal quale Goa da quale eredita in pratica l’intera scheda tecnica. Questa si compone del motore turbodiesel common rail di 2.200 cc

dell’austriaca AVL (prodotto in India) da 120 CV per la versione 2WD con un consumo dichiarato di 8,1 litri/100 km. E’ abbinato ad un cambio manuale a 5 marce che, nella versione 4WD dispone anche del riduttore e di un un dispositivo per l’inserimento elettrico della trazione integrale ed i mozzi ruota anteriori liberi ad inserimento automatico. Le sospensioni sono di tipo indipendente e l’impianto frenante di tipo misto, dischi-tamburo con ABS.

La verstilità del veicolo tiene conto anche di un bagagliaio con una capacità fino a 1.650 dmc utili con i sedili posteriori ripiegati.

Tra le dotazioni che migliorano il rapporto “value for money” la dotazione di serie comprende, tra l’altro, il controllo automatico della velocità di crociera, l’autoradio con lettore MP3, CD. USB e SD Card con comandi al volante, il Driver Information System, l’assistenza per le partenze in salita e per la marcia in discesa, l’antifurto immobilizer, i cerchi in lega (sulla versione a 4WD), le pedane laterali sottoporta.

In Italia, Mahindra Quanto è disponibile nell’unico allestimento C8 con trazione posteriore ed integrale, rispettivamente al prezzo di 11.700 (IVA esclusa) Euro e di 14.098 euro (IVA esclusa).

 

Torna indietro
Tags

Potrebbe interessarti anche:

70 anni Abarth 1949-2019
Detto tra noi

70 anni Abarth 1949-2019

05 feb 2019 Paolo Pirovano

La storia della Abarth inizia il 31 marzo del 1949 quando Karl Abarth (1908 - 1979) fonda a Torino la Abarth & C. insieme al pilota Guido Scagliarini. Ricorre quindi il...

Continua