Mercedes-AMG C 63, sportività, eleganza ed esclusività in versione Berlina, Station Wagon, Coupé e Cabrolet

31 lug 2018 Marcello Pirovano
Mercedes-AMG C 63, sportività, eleganza ed esclusività in versione Berlina, Station Wagon, Coupé e Cabrolet

Potenti motori V8, dinamica di marcia a livello superiore per dinamicità, tecnologie d’avanguardia per sicurezza, assistenza alla guida e infointrattenimento, esclusività e design specifico hanno fatto dei modelli della gamma C 63 di Mercedes-AMG i bestseller del Marchi di Affalterbach fin dal 1967. Si presentano ora con una scelta di ben 12 modelli, con esterni più definiti, interni ancora più dinamici e una identità di marca ancora più accentuate. Ulteriormente allargate possibili personalizzazioni e la scelta di optional. Comuni denominatori dei modelli sono anche il consumo di carburante combinato: 10,4-9,9 l/100 km; emissioni di CO2 di 236-227 g/km, il nuovo cambio a 9 marce Speeddshift MCT AMG dalla risposta immediata che consente di scalare più marce contemporaneamente o di passare in “manuale”.

Il differenziale autobloccante a comando elettronico e l'AMG TRACTION CONTROL a 9 stadi (presente in C 63 S) e l'AMG DYNAMICS portano la dinamica a livelli superiori. Tutte e quattro le varianti di carrozzeria sono disponibili come modello base e modello S: il collaudato V8 biturbo AMG da 4.000 cc da 350 kW (476 CV) e 375 kW (510 CV) rispettivamente e una coppia massima di 650 e 700 Nm. A seconda della versione di carrozzeria, la C 63 S accelera da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi, mentre la C 63 accelera in 4,0 secondi. Nella C 63 S Berlina e Coupé la velocità massima è di 290 km/h, nella C 63 S Station-wagon e Cabriolet è di 280 km/h e in tutte le versioni C 63 è di 250 km/h (regolate elettronicamente).
A richiesta è disponibile anche per la C 63 l’aumento della velocità massima. Un setup integrato della dinamica di marcia amplia le funzioni dell'ESP con la ripartizione della forza sull'asse posteriore dosata alla perfezione (‘torque vectoring’), aumentando così l'agilità pur mantenendo una stabilità elevata.

L'AMG TRACTION CONTROL (presente in C 63 S) regola lo slittamento su nove livelli, facendosi apprezzare nella guida più sportiva e soprattutto nell'impiego su pista o in presenza di fondo stradale irregolare. Il comportamento di marcia della nuova C 63 può essere modificato con i programmi di marcia ‘Slippery’, ‘Comfort’, ‘Sport’, ‘Sport+’, ‘RACE’ (per C 63 S) e ‘Individual’ del DYNAMIC SELECT AMG, grazie al quale si possono regolare importanti parametri, come il tempo di risposta del motore e del cambio, la sensibilità dello sterzo, l’assetto o il sound dell'impianto di scarico. I programmi vengono selezionati con la levetta nella consolle centrale e nella strumentazione, oppure sul display multimediale.

Anche i piloti esperti vengono supportati al meglio dal sistema, senza esserne prevaricati. Un ruolo particolarmente importante gioca il sistema di sospensioni meccaniche a regolazione elettronica, l'assetto RIDE CONTROL AMG con l’anteriore a 4 bracci e quello posteriore a bracci multipli. La dotazione di serie prevede le sospensioni attive a gestione elettronica, completamente automatico, che regola continuamente lo smorzamento su ciascuna ruota in funzione della necessità momentanea.
Tre le mappature degli ammortizzatori, ‘Comfort’, ‘Sport’ e ‘Sport+’. Tutti i modelli di C 63 e C 63 S sono dotati di differenziale autobloccante a gestione elettronica, che riduce lo slittamento della ruota interna alla curva. Costituiscono una novità per tutte e quattro le versioni di carrozzeria gli elementi decorativi a richiesta in legno di quercia antracite e noce a poro aperto, oltre all'abbinamento dell'alluminio con rifinitura longitudinale per le porte con il legno di frassino nero  per la consolle centrale.  
I rivestimenti sono disponibili a richiesta in pelle nappa in vari colori. Assecondano al meglio la posizione di guida i sedili Performance AMG (a richiesta) che assicurano il massimo sostegno laterale nella guida sportiva. Touchpad e controller, pulsanti touch control al volante o immissione vocale: la logica di comando di C 63 si distingue per la massima versatilità.

La stessa versatilità si ritrova nel display della strumentazione completamente digitale (a richiesta) con schermo di 12,3” pollici collocato di fronte al guidatore, visualizza le funzioni della vettura in tre stili specifici: ‘Classico’, ‘Sportivo’ o ‘Supersportivo’. Con il menu AMG il guidatore può richiamare numerose informazioni aggiuntive che rendono ancora più sportiva l'esperienza di guida. La modalità manuale del cambio è segnalata da una ‘M’ gialla e dalla richiesta, mutuata dalla Formula 1, di passare alla marcia superiore al raggiungimento del limite di giri. Anche il display multimediale centrale rende ancora più coinvolgenti le funzioni della vettura, ad esempio con l'animazione dei sistemi di assistenza alla guida o di altri sistemi dell'auto, tra cui quelli di comunicazione. Il display multimediale ad alta risoluzione da 10,25” fa parte dell’equipaggiamento di serie insieme al COMAND Online. 

Estremamente sportivo nella forma ergonomica e con corona molto profilata per favorire la presa e comandi intuitivi caratterizzano il nuovo volante AMG (di serie) rivestito in pelle nappa, piatto nella parte bassa e traforato in corrispondenza dell'impugnatura. I paddle del cambio al volante galvanizzati permettono di cambiare manualmente le marce, a vantaggio di una guida più sportiva. Sono una novità i pulsanti touch control integrati, che permettono di gestire in modo intuitivo le funzioni della strumentazione. I comandi a sinistra regolano il sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC e il TEMPOMAT, quelli destra gestiscono le azioni vocali, il telefono, la regolazione del volume, la scelta del brano e altre funzioni del sistema multimediale. 
  L’AMG TRACK PACE, rileva i dati di marcia sui circuiti di gara; se la funzione è stata attivata, in pista vengono registrati più di 80 dati specifici della vettura dieci volte al secondo.  Oltre ai giri veloci, il guidatore può analizzare la sua guida sulla base dei dati raccolti. I circuiti famosi, come il Nürburgring o Spa Francorchamps, sono già presenti in memoria. In aggiunta, è possibile registrare tracciati personali. La cartina può essere visualizzata in modalità 2D o 3D e si aggiorna online.  
Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Eugenio Blasetti, Mercedes Classe C
Intervista a

Eugenio Blasetti, Mercedes Classe C

07 dic 2018 Paolo Pirovano

Puntata dedicata alla nuova MERCEDES CLASSE C, il modello di Stoccarda di maggior successo a livello globale che si rinnova completamente. Non si tratta del solito e semplice...

Continua
CR-V Hybrid, l'ibrido secondo Honda
Secondo noi

CR-V Hybrid, l'ibrido secondo Honda

06 dic 2018 Roberto Tagliabue

Dopo il lancio della versione a benzina a fine settembre, Honda presenta la CR-V ibrida che ha il difficile compito di sostituire l’eccellente versione a gasolio...

Continua
Tarraco: un passo in più per SEAT
Secondo noi

Tarraco: un passo in più per SEAT

05 dic 2018 Mariano Da Ronch

E lo è davvero, a cominciare dal nome: citare la città di Tarragona, ma in latino, la dice lunga sulle ambizioni che la Casa spagnola nutre per questo modello. Disegnata e...

Continua
S. Ronzoni e C. Lattuada, MINI Italia
Intervista a

S. Ronzoni e C. Lattuada, MINI Italia

05 dic 2018 Paolo Pirovano

Protagonista della puntata di Motorpad TV è MINI, un marchio unico nel panorama dell’auto che ha rivoluzionato la forma delle vetture con la geniale intuizione di Sir Alec...

Continua
G. Bitti e G. Mazzara, Kia Ceed
Intervista a

G. Bitti e G. Mazzara, Kia Ceed

04 dic 2018 Paolo Pirovano

Puntata dedicata all’ultima novità di Kia con in studio la terza generazione della Ceed in versione Hatchback 5 porte, vettura di segmento C. Un modello che avrà un ruolo...

Continua