Omaggio McLaren ad Ayrton Senna

28 dic 2017 motorpad.it
Omaggio McLaren ad Ayrton Senna

1998, 1990 e 1991: Ayrton Senna è Campione Mondiale di Formula1 al volante di una McLaren, motivo più che comprensibile e dovuto perché a Working sia stata presa la decisione di chiamare con il nome del grande pilota brasiliano l’ultimo modello della famiglia “Ultimate Series” della storica “factory” inglese. Estremizzata nel “drammatico” e aerodinamico disegno che veste un concentrato di soluzioni tecniche ed esperienze di diretta derivazione dalle competizioni di vertice applicate ad un modello omologato anche per uso stradale, la Senna si presenta, per cominciare con un peso di soli 1.194 kg che il primo elemento di apparentamento proprio con una monoposto di F1. Concorre a questo primato la speciale monoscocca in fibra di carbonio che si anima con le porte che si aprono ruotando in avanti e con le parti finali che, chiudendosi, formano una parte del tetto e con l’alettone che cambia la sua incidenza in ragione della velocità. Non esiste bagagliaio, ma solo un vano dietro il sedile del passeggero dove riporre i caschi. È del tutto evidente che, già da ferma, la Senna interpreta alla lettera la filosofia McLaren della “forma che segue la funzione”.

Segue la più recente evoluzione del motore V8 biturbo di 4.000 cc da 800 CV e 800 nm di coppia in posizione centrale-posteriore per il miglior bilanciamento. La trazione è posteriore e il cambio è del tipo a doppia frazione a 7 marce con comandi al volante; diverse tarature sono a disposizione per motore e assetto con sospensioni idrauliched attive. Le ultime connotazioni corsaiole riguardano i freni carboceramici, le ruote forgiate e ultraleggere con attacco a singolo bullone per gomme Pirelli P Zero Trofeo R.

L’interno è tutto sviluppato in funzione della guida. La strumentazione digitale è basculante e il pannello può, ripiegandosi verso il basso, presentare solo una sottile stringa che fa da tachimetro e contagiri. Alcuni comandi, come l’accensione, sono inseriti all’altezza della plafoniera del tetto.
La produzione è fissata a 500 esemplari a listino a 950.500 euro.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Davide D'Amico, ALFA ROMEO B-Tech
Intervista a

Davide D'Amico, ALFA ROMEO B-Tech

18 ott 2018 Paolo Pirovano

Ospite in studio Davide D’Amico, Responsabile Ufficio Stampa FCA Italy Fari puntati su ALFA ROMEO, Marchio in continuo rinnovamento con alle spalle grandi tradizioni...

Continua
Lamborghini Aventador SVJ a Pebble Beach
Anteprima

Lamborghini Aventador SVJ a Pebble Beach

28 ago 2018 motorpad.it

Automobili Lamborghini è stata protagonista dell’edizione 2018 della Monterey Car Week con l’unveiling in anteprima mondiale della nuova Aventador SVJ e con la...

Continua