Volvo V60 Cross Country, voglia di libertà e non solo

08 ott 2018 Silvia Pirovano
Volvo V60 Cross Country, voglia di libertà e non solo

Eccola qui la nuova V60 Cross Country, terza interpretazione di quel concetto che per la Casa svedese non significa solo voglia di muoversi in totale libertà su tutti i terreni, ma anche rispetto per l’ambiente grazie a motori ecologici ed efficienti per una mobilità sostenibile. È l’ultimo atto dell’offensiva di prodotto che Volvo sta conducendo con determinazione su temi di grande concretezza che attengono proprio ai cambiamenti nella mobilità. La nuova V60 Cross Country si è messa in mostra alla Volvo Studio di Milano, per ora in forma statica, ma ben decisa ad affermare il suo carattere di veicolo polivalente. Reinterpreta in chiave outdoor/tempo libero un’auto multifunzionale che rinnova la filosofia della station wagon, una tipologia di veicolo che la Volvo ha inventato una ventina di anni fa.

Rispetto alla V60 “stradale” la nuova V60 Cross Country si caratterizza innanzitutto per una luce a terra incrementata di 75 mm, da sfruttare ovviamente nel controllo della strada ad ampio raggio e a sostegno della trazione integrale (di serie) assistita anche dall’hill descend. A conferma della possibilità di percorrere terreni più insidiosi dell’asfalto anche dettagli come gli inserti sui passaruota e sotto i paraurti a protezione della carrozzeria. Importanti gli ingombri, 4,78 mt in lunghezza, 1,85 in larghezza e 1,50 in altezza  giusto per conservare un’ottima abitabilità e un bagagliaio con una capacità tra 517 e 1.441 dmc utili a sedili ripiegati.

Siamo alle motorizzazioni che già conosciamo per le altre utilizzazioni in casa Volvo. Si tratta del 2.0 D4 diesel da 190 CV e 400 Nm  di coppia, seguito dal 2.0 T5 a benzina da 250 CV e 350 Nm, abbinati alla trasmissione automatica a 8 rapporti.
Le prestazioni generali sono rispettivamente di 210 e 230 km all’ora, la velocità massima, e di 8,2 e 6,8 secondi lo scatto da zero a 100 km/h. In linea con i programmi e con le tendenze la V60 Cross Country avrà anche una variante mild Hybrid e plug-in Hybrid.

Sulla sicurezza, tema da sempre fondamentale per Volvo, la V60 Cross Country accetta qualsiasi confronto e nello specifico propone tutta una serie di dispositivi in grado di assistere il guidatore come il City Safety che individua veicoli, pedoni, ciclisti e animali di grosse dimensioni,frena e sterza per evitare le possibili collisioni, sia di giorno sia di notte e aiuta a evitare o mitigare le collisioni con altri veicoli con differenziale di velocità superiore a 50km/h; l’Oncoming Lane Mitigation con frenata automatica assistita che fornisce un allerta sonoro e applica una sterzata automatica per evitare possibili collisioni con veicoli provenienti nell’altro senso di marcia a velocità fra 65 e 140 km/h; il Run-off road Mitigation che applica una sterzata assistita per evitare l’uscita di strada; il Run-off road Protection che aiuta a proteggere chi è a bordo in caso di uscita di strada. Oltre a telecamere a 360° per vedere meglio attorno all’auto.
Quanto all’interconnessione provvede a tutto, navigatore compreso, il sofisticato Infotainment Volvo Sensus.

50.700 euro il prezzo di partenza. Anche la V60 Cross Country fa parte del programma Care by Volvo, ovvero una innovativa forma di abbonamento della durata da 24 a 36 mesi e che prevede tutta una serie di servizi personalizzabili, con canone mensile che parte da 750 euro.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido
Tecnica/Tecnologia

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido

19 ott 2018 Marcello Pirovano

Alcuni giorni fa a Milano si è tenuto un convegno sulla sostenibilità futura del trasporto pesante su gomma, fattore di inquinamento non secondario data la quantità di...

Continua
Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%
Economia

Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%

17 ott 2018 motorpad.it

Se guardiamo i dati delle vendite auto in Europa a settembre, limitandoci solo ai numeri, è normale che nasca qualche preoccupazione. Infatti il mese segna un dato in...

Continua
Citroen 2CV. Un’auto o una moto?
In breve

Citroen 2CV. Un’auto o una moto?

12 ott 2018 motorpad.it

A chi, se non a Citroen, può venire in mente di festeggiare un’auto che ha fatto la storia della marca “trasformandola” in una moto? È il caso della mitica 2CV che...

Continua