VW-Ford e Audi-Hyundai. “Tutti parlano con tutti” per risparmiare sui costi e velocizzare la ricerca

23 giu 2018 motorpad.it
VW-Ford e Audi-Hyundai. “Tutti parlano con tutti” per risparmiare sui costi e velocizzare la ricerca

Ricordiamo bene un incontro con Gianni Agnelli quando, su precisa domanda su con chi Fiat cercasse accordi, già allora rispose: “… tutti parlano con tutti e noi facciamo lo stesso”.

Si cercavano, allora, più che altro compartecipazioni azionarie che consentissero sopravvivenze meno esposte a rischi e investimenti per accessi a mercati. Ora le cose vanno sempre più cambiando in direzione di accordi industriali volti a ottimizzare i costi della ricerca velocizzandone i risultati da condividere tra Costruttori ben decisi a mantenere ben ciascuno la propria identità tecnica-culturale.

In questa direzione si muove attivamente il Gruppo Volkswagen che con la marca capogruppo ha annunciato una prima collaborazione con Ford e con Audi un altro accordo con Hyundai.

Oggetto della prima cooperazione è lo sviluppo di una gamma di veicoli commerciali per persone e merci di nuova generazione dove, ad esempio, avrà particolare importanza l’alimentazione elettrica.
È gia chiaro che l’iniziativa metterà in comune una nuova piattaforme comune, base per migliorare, come hanno dichiarato in VW, ”… la competitività dei due marchi”.

Sembra concettualmente più ambizioso e di più lungo impegno il rapporto che vedrà Audi e Hyundai accomunati nello sviluppo dell’alimentazione a idrogeno, tecnologia sulla quale Hyundai vanta una particolare competenza tanto da commercializzare già modelli a celle combustibile. In questo caso si parla chiaramente di scambio di brevetti e tecnologie e di condivisione dei risultati con i marchi appartenenti ai rispettivi Gruppi, e cioè Kia per i coreani e VW per Audi con probabilissimo coinvolgimento anche di Seat e Skoda.

Non è difficile prevedere che movimenti di questo tipo genereranno risposte adeguate e ricerca di accordi simili anche da parte di altri costruttori che non possono restare esclusi dai velocissimi progressi delle nuove tecnologie o sostenerne da soli gli ingenti costi necessari.

Torna indietro
Tags

Potrebbe interessarti anche:

Mercato Auto Europa: in ottobre -7,4%
Economia

Mercato Auto Europa: in ottobre -7,4%

15 nov 2018 Paolo Pirovano

I dati del mercato auto nell’Unione Europea (28 paesi) e nell’area Efta, del mese di ottobre registrano un calo del 7,4% con 1.118.859 immatricolazioni rispetto alle...

Continua
Nuova Nissan Leaf: una scelta possibile.
Secondo noi

Nuova Nissan Leaf: una scelta possibile.

29 ott 2018 Mariano Da Ronch

Come saranno le vetture del futuro? Ma, soprattutto, che motore avranno? Quest’ultima domanda interessa sempre di più gli automobilisti, in particolare quelli che si...

Continua