FIAT 500 60esimo Anniversario

24 mar 2017 motorpad.it
FIAT 500 60esimo Anniversario

“Correva l’anno” - come si dice in questi casi - 1957 e uno “scoiattolino” a quattro ruote di rara simpatia formale e carica innovativa prendeva il posto della gloriosa Topolino che dal 1936 già aveva introdotto il numero 500 a indicare la cilindrata del motore, in realtà di 569 cc.

Cominciava l’era della Nuova 500 il capolavoro di Dante Giacosa, geniale progettista e la motorizzazione di massa nel nostro paese, con la mitica 600 nata due anni prima, riceveva la spinta decisiva con tutte le sue valenze economico-sociali e di sviluppo.

Sono passati 60 anni e questo modello, autentico patrimonio di design perfettamente alla missione che gli veniva assegnata, è diventato un vero e proprio marchio praticamente autonomo, un tipico caso di scuola, che negli anni è andato declinandosi in una  una serie di versioni e varianti di carrozzeria che hanno portato le vendite globali a 6 milioni di esemplari venduti in una sessantina di mercati nel mondo.

Poteva mai un risultato simile sottrarsi alla dovuta celebrazione e dare vita ad una serie speciale dedicata? No di certo. Ed ecco nascere la “Nuova 500 60esimo” presentata al Salone di Ginevra che prevede 5 diverse ambientazioni che si collegano alle varie epoche dei 60 anni trascorsi e che sarà lanciata il 4 luglio, la data esatta della nascita della Nuova 500 del ’57. Se è concessa una nota personale, io c’ero e lo sport preferito divenne subito quello di “rubarla” al babbo ed alla mamma che se ne innamorarono subito.

La piccola grande vettura della nuova serie speciale vuole in sostanza continuare ad affascinare specialmente le donne e i giovani della generazione millenials che, ove mai se ne fossero in qualche modo distaccarti, avranno occasione e motivo di reinnamorarsi dell’auto tramite la musica e l’arte.  

FCA sostiene infatti e accompagna il lancio della “500 60esimo” con un evento che celebra la bellezza in un tour per l’Italia che metterà in comunione ideale di due artisti - il cantautore Giovanni Caccamo e il pittore Giovanni Robustelli - che si daranno reciprocamente ispirazione ed energia nel progetto “S’ignora” promosso dal Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

Lo scopo è tutelare e riportare alla luce la “bellezza nascosta” di cui l’Italia è tanto ricca e di cui spesso s’ignora. Tutto sarà più esplicito ed emozionate assistendo alle performance live di Caccamo, piano e voce, e di Robustelli all’opera con le sue immagini e i suoi colori che prenderanno vita su grandi tele da porre in vendita destinando il ricavato alle iniziative dell’UNESCO. Ingresso libero.

Tour "S'ignora"
21 aprile Genova (Palazzo Spinola - Circolo Artistico Tunnel);
28 aprile Alberobello - BA (Belvedere Santa Lucia);
1 maggio Aosta (Piazza Emile Chanoux - Les Mots Festival);
6 maggio Torino (Palazzo Ceriana Mayneri - Circolo della Stampa);
10 giugno Siracusa (Piazza Duomo - Ortigia);
29 giugno Carpi - MO (Piazza Re Astolfo - Carpi Summer Fest);
15 luglio Agropoli - SA (Castello di Agropoli);
27 luglio Lerici - SP (Castello di Lerici);
28 luglio San Gimignano - SI (Rocca di Montestaffoli).

Torna indietro
Tags

Potrebbe interessarti anche:

Motorpad TV - Puntata del 14 luglio 2018
Detto tra noi

Motorpad TV - Puntata del 14 luglio 2018

14 lug 2018 motorpad.it

Rubrica televisiva settimanale di Marcello Pirovano, Paolo Pirovano e Silvia Pirovano in onda sul canale nazionale 7GOLD Puntata N° 25/2018 in onda su 7Gold sabato 14...

Continua