Quattroruote Day 2019

07 feb 2019 Paolo Pirovano
Quattroruote Day 2019

Si è svolto al Teatro Vetra di Milano l’annuale incontro Quattroruote Day promosso dal principale mensile dell’automobile in Italia. Il tema della giornata è stato il convegno “Millennials e l’Auto”, basato su uno studio di Bain & Company che ha analizzato come sta cambiando il rapporto tra i giovani nati tra il 1984 e il 1995 e la mobilità. Nei tre paesi presi in esame, Italia, Germania e Gran Bretagna, alla domanda su come utilizzeresti i tuoi risparmi, la risposta “per un’automobile” è stata solo la quinta opzione, dando priorità al conto corrente, alle spese quotidiane, in qualche caso all’acquisto di casa e, solo per gli italiani, alla realizzazione di una vacanza da sogno.

Uno dei momenti ha riguardato la nona edizione del Premio Gianni Mazzocchi, che viene assegnato a una personalità che ha introdotto significanti innovazioni nel mondo dell’automotive. Sul palco Peter-Frans Pauwels che nel 1991 ha fondato la TomTom assieme a Pieter Geelen, Harold Goddijn e Corinne Vigreux, mettendo a disposizione di tutti la tecnologia del navigatore satellitare. Giovanna Mazzocchi Bordone, Presidente di Editoriale Domus, ha consegnato la scultura insieme all’architetto Winy Maas, direttore della rivista Domus, che ne ha curato la realizzazione. Pauwels succede a Ralph Nader (2011), John Barnard (2012), Giorgetto Giugiaro (2013), Takeshi Uchiyamada (2014), Lotta Jakobsson (2015), Luca Cordero di Montezemolo (2016), Giampaolo Dallara (2017), Osamu Suzuki (2018).

I lettori di Quattroruote, invece, hanno scelto la “Novità dell’Anno”, che con il 12,3% dei voti è stata vinta dalla Volvo XC40. Ha preceduto sul podio la BMW Serie 3, seconda classificata con il 10,5% delle preferenze, mentre la Suzuki Jimny che con 10,2% di voti si è aggiudicata il terzo posto. È la prima volta che la casa svedese si aggiudica il riconoscimento e la XC40 succede nell’albo d’oro all’Alfa Romeo Stelvio, regina dell’edizione 2018 del concorso.

Il network internazionale del mensile è stato coinvolto per l’assegnazione del Q Global Tech Award, per la più importante innovazione tecnologica dell’anno. Ad ottenere il riconoscimento è stato il sistema di infotainment Mbux proposto da Mercedes-Benz, un’interfaccia uomo-macchina composta da due display widescreen da 10,25 pollici, quello di  “Hey, Mercedes”, che si è distinto per la semplicità di fruizione e l’intuitività delle sue funzioni.

Gian Luca Pellegrini, direttore di Quattroruote, ha sottolineato, inoltre, il grande sforzo tecnico che a partire dal numero di marzo, vedrà ogni prova su strada arricchita dalla pubblicazione dei test sulla funzionalità dei sistemi di ausilio elettronico alla guida ricreando situazioni di utilizzo reale. “Quattroruote diventa l'unica realtà indipendente al mondo a testare la funzionalità e l'efficacia dei sistemi di ausilio alla guida. Ovviamente, non vogliamo sostituirci all’Euroncap. Semmai, vogliamo essere complementari, svolgendo test che – come nella tradizione di Quattroruote – si avvicinino alle situazioni di utilizzo reale”, ha dichiarato nel corso del suo intervento.

Protagonista anche lo scrittore Alessandro Baricco che prendendo spunto dal suo recente libro “The game”, ha portato il suo contributo alla riflessione al centro del Quattroruote Day 2019 sul tema dei millennials e del loro rapporto con la mobilità.

Torna indietro
Tags

Potrebbe interessarti anche:

Elena Fumagalli, Citroen C5 Aircross
Intervista a

Elena Fumagalli, Citroen C5 Aircross

15 feb 2019 Paolo Pirovano

La prima puntata del 2019 è dedicata a Citroen che porta in studio l’ultima novità appena presentata, la SUV media C5 Aircross, seconda interpretazione del segmento che...

Continua