Crash test Euro NCAP 2017 - nona serie

29 nov 2017 motorpad.it
Crash test Euro NCAP 2017 - nona serie

Alla 9a tornata di test Euro NCAP 2017 sette marche hanno ottenuto, per otto loro nuovi modelli, il massimo punteggio e il relativo riconoscimento delle 5 Stelle che certificano l’alto livello di sicurezza complessiva.

Si tratta di BMW, DS, Honda, Jaguar, Mercedes, Porsche e Subaru i cui prodotti si sono classificati nel seguente ordine: Porsche Cayenne 95% - Subaru Impreza e Subaru XV 94% - BMW X3 93% - Honda Civic 92% - DS7 Crossback 91% - Mercedes X Class 90% -Jaguar E-Pace 86%.

Ha superato il test anche la Citroen E-Mehari elettrica con il 74% dotata solo delle cinture anteriori e posteriori e penalizzata dalla scasa protezione al colpo di frusta per i passeggeri posteriori e per la mancanza di sistemi di assistenza alla guida.  

Il commento di Angelo Sticchi Damiani presidente dell’ACI partner del progetto internazionale di valutazione degli standard di sicurezza sui nuovi veicoli mette in evidenza l’attenzione dei costruttori ai problemi della sicurezza che si incrementa ulteriormente con la presenza di ampie dotazione di sistemi di assistenza alla guida. 

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido
Tecnica/Tecnologia

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido

19 ott 2018 Marcello Pirovano

Alcuni giorni fa a Milano si è tenuto un convegno sulla sostenibilità futura del trasporto pesante su gomma, fattore di inquinamento non secondario data la quantità di...

Continua
Davide D'Amico, ALFA ROMEO B-Tech
Intervista a

Davide D'Amico, ALFA ROMEO B-Tech

18 ott 2018 Paolo Pirovano

Ospite in studio Davide D’Amico, Responsabile Ufficio Stampa FCA Italy Fari puntati su ALFA ROMEO, Marchio in continuo rinnovamento con alle spalle grandi tradizioni...

Continua
Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%
Economia

Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%

17 ott 2018 motorpad.it

Se guardiamo i dati delle vendite auto in Europa a settembre, limitandoci solo ai numeri, è normale che nasca qualche preoccupazione. Infatti il mese segna un dato in...

Continua