50 anni di motore boxer Subaru

18 mag 2016 motorpad.it
50 anni di motore boxer Subaru

Correva l’anno 1966 quando la Casa delle Pleiadi introdusse il primo motore boxer, ovvero a cilindri contrapposti con il modello Subaru 1000, che erogava una potenza di 55 CV ed era abbinato alla trazione anteriore e ad un cambio manuale a 4 rapporti.

Da allora Subaru ha prodotto oltre 16 milioni di motori boxer presenti su tutti i modelli ad esclusione dei mini veicoli giapponesi OEM.

Il nome boxer deriva dal movimento dei suoi pistoni, disposti in modo simmetrico da lato a lato, che ricorda quello di un pugile quando tira i pugni contro l’avversario. Il movimento dei pistoni contrapposti fa si che l’uno annulli le forze di inerzia dell’altro, e ciò porta a minori vibrazioni e a un equilibrio a tutti i regimi di rotazione. Contribuisce inoltre efficacemente a tenere più basso il baricentro dell’auto che lo adotta.

Il Boxer insieme alla trazione integrale permanente Symmetrical All-Wheel Drive AWD è un vero e proprio simbolo del marchio Subaru. Si abbina al motore a cilindri contrapposti e promette un’aderenza migliore. Introdotto per la prima volta su una vettura Subaru nel 1972, il sistema da allora è stato prodotto in oltre 15 milioni di unità.

Torna indietro
Tags

Potrebbe interessarti anche:

Elena Fumagalli, Citroen C5 Aircross
Intervista a

Elena Fumagalli, Citroen C5 Aircross

15 feb 2019 Paolo Pirovano

La prima puntata del 2019 è dedicata a Citroen che porta in studio l’ultima novità appena presentata, la SUV media C5 Aircross, seconda interpretazione del segmento che...

Continua
Nuovo Ford Edge, pensato per l’Europa
Secondo noi

Nuovo Ford Edge, pensato per l’Europa

14 feb 2019 Mariano Da Ronch

Dopo la recente presentazione avvenuta alla fine dello scorso anno, nuovo Ford Edge, il SUV full size dell’Ovale Blu, è pronto per debuttare sul mercato italiano con una...

Continua