Il RAM 1500 torna a casa e si rinnova

16 gen 2018 motorpad.it
Il RAM 1500 torna a casa e si rinnova

Nell’epoca di Trump e del rilancio di Chrysler all’interno del Gruppo FCA il Salone di Detroit non poteva perdere l’occasione del lancio della nuova generazione del pick-up RAM uno dei modelli storici e più amati in questo settore diventato anche un marchio autonomo, non più Dodge.

Nel model year 2019 il RAM 1500 che sarà assemblato nel rinnovato impianto del Michigan le novità sono molte a cominciare da una rivisitazione stilistica che, mantenendo il caratteristico aspetto potente e grintoso, ne affina la linea in direzione di una aerodinamica più accurata (-9% pari a 0,37) e funzionale anche a ridurre consumi ed emissioni. A questo concorre un abbattimento del peso di circa 100 kg ottenuta con il portellone in alluminio ed al ricorso ad acciai speciali in alcune parti. Entra in funzione anche il sistema AGS (Active Grille Shutter) che apre o chiude automaticamente la calandra in certe condizioni di marcia riducendo le turbolenze. Di questo modello sarà prevista anche una versione mild-hybrid che apporterà anche una miglior accelerazione ai bassi regimi e disporrà della funzione Start/Stop e del recupero di energia in frenata. La soluzione sarà standard per la motorizzazione V6 di 3.600 cc a benzina da 305 CV con un supplemento di coppia di 122 Nm 365 Nm di coppia.

Sarà invece a richiesta in abbinamento al V8 a benzina di 5.700 cc e 395 CV al quale regalerà 176 Nm di coppia in più sui 555 Nm normali. In questo caso sarà presente anche la tecnologia “cylinder on demand” che ne esclude quattro i quando il veicolo viaggia a velocità costante senza sfruttare appieno la potenza. In seguito verrà presentato anche un diesel V6 di 3.000 cc.

L’allestimento interno cambia radicalmente in direzione del lusso e del comfort con finizioni anche in legno, pelle e alluminio. In plancia è presente uno schermo di 5, 8,4 o 12” secondo le versioni. L’interconnessione ricorre al sistema Uconnect di FCA di ultima generazione per Apple CarPlay e Android Auto e tra gli optional si trova la ricarica senza fili pe lo smartphone, l’impianto audio Harmon Kardon e wi-fi che consente anche di gestire l’auto e alcune funzioni in remoto.

Ricca la dotazione di sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza a livello di auto Premium e per gli impieghi nel fuoristrada duro è disponibile il pack Off-Road 4x4 con ruote da 18 con pneumatici speciali, differenziale posteriore autobloccante e speciali ammortizzatori dedicati e un disegno di carrozzeria ulteriormente “incattivito” un alcuni particolari.   

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Opel-PSA, l’unione fa la forza
Economia

Opel-PSA, l’unione fa la forza

04 ago 2018 motorpad.it

La comunicazione è ufficiale e viene, significativamente da Opel: dopo un anno all’interno del Gruppo PSA Opel/Vauxhall registrano una forte ripresa. Lo confermano le...

Continua
Eugenio Blasetti, Mercedes CLS
Intervista a

Eugenio Blasetti, Mercedes CLS

31 lug 2018 Paolo Pirovano

Ospite in studio: Eugenio Blasetti Resp. Ufficio Stampa e Relazioni Esterne Mercedes-Benz Italia   Protagonista della puntata è la MERCEDES CLS, ammiraglia sportiva...

Continua
BMW e Mission:Impossible Fallout
Eventi

BMW e Mission:Impossible Fallout

28 lug 2018 Paolo Pirovano

Uscirà il 29 agosto nei cinema italiani Mission: Impossible – Fallout, ultimo film della serie che ha come protagonista l’agente segreto Ethan Hunt interpretato come...

Continua