NISSAN TIIDA

21 apr 2011 motorpad.it
NISSAN TIIDA
A Shanghai Nissan ha portato la nuova Tiida; prodotta nello stabilimento Dongfeng Nissan Huadu di Guangzhou, sarà lanciata a maggio sul mercato cinese e in oltre 130 nazioni entro il 2014.
Questo a conferma del fatto che si tratta di un modello globale: oggi Tiida è infatti commercializzata in 165 Paesi – non in Italia – ed è il modello più venduto della gamma Nissan.

Si tratta di una compatta quattro porte che è stata completamente rinnovata con uno stile più moderno e nel complesso piacevole, senza soluzioni di design particolarmente avanzato e quindi ideale per le famiglie e per una clientela tradizionalista. Si caratterizza per la griglia anteriore a trapezio rovesciato, per i passaruota ben marcati e per un piccolo spoiler posteriore. Notevole lo spazio interno offerto ai 5 occupanti, soprattutto grazie a un padiglione alto, quasi da monovolume, e a un passo aumentato di 10 cm.

Per ora è prevista una sola motorizzazione 1600 cc a benzina abbinata al cambio a variazione continua CVT Xtronic, molto attento ai consumi grazie all’utilizzo delle tecnologie PURE DRIVE. Seguirà una versione turbo.
Torna indietro
Tags

Potrebbe interessarti anche:

La ricetta Renault per le vetture premium
Secondo noi

La ricetta Renault per le vetture premium

20 nov 2018 Mariano Da Ronch

I francesi, si sa, sono tenaci. E in casa Renault l’ambizione di definire una strada transalpina alle vetture di prestigio resiste imperturbabile, con lodevoli esempi non...

Continua
Nuova Nissan Leaf: una scelta possibile.
Secondo noi

Nuova Nissan Leaf: una scelta possibile.

29 ott 2018 Mariano Da Ronch

Come saranno le vetture del futuro? Ma, soprattutto, che motore avranno? Quest’ultima domanda interessa sempre di più gli automobilisti, in particolare quelli che si...

Continua
Vendite mondo 1° semestre, chi è leader?
Economia

Vendite mondo 1° semestre, chi è leader?

01 ago 2018 motorpad.it

Le comunicazioni dei risultati di vendita per il 1° semestre dell’anno si prestano alle abituali divergenze di interpretazione dei dati tra i pretendenti al titolo di 1°...

Continua