Citroen C3 Aircross test sulla neve

19 mar 2018 Roberto Tagliabue
Citroen C3 Aircross test sulla neve

Siamo stati sulle strade innevate della Lombardia, tra Ponte di Legno e il Passo del Tonale, per toccare con mano i dispositivi elettronici con cui Citroen C3 Aircross affronta e supera le condizioni stradali che si possono incontrare d’inverno. La combinazione tra Grip Control e Hill Assit Descend offre una valida efficace alternativa ai più costosi, pesanti e sofisticati sistemi di trazione integrale. Ben inteso: sul 100% di condizioni di scarsa aderenza in cui la trazione 4x4 è in grado di superare un terreno a scarsa aderenza, i dispositivi di controllo di Citroen dichiarano di essere efficaci, pur con la sola trazione anteriore, nell’80% dei casi. L’opera della coppia di dispositivi è completata dall’adozione di pneumatici Allseason con marchiatura M+S, che offrendo un disegno del battistrada invernale su una mescola estiva, assicurano una soluzione efficace su asfalto, sterrato, fango e neve.

Vediamo in dettaglio come agiscono i due dispositivi. Il Grip Control è un sistema elettronico di controllo della trazione basato su cinque mappature per differenti condizioni di fondo: asfalto, neve, fuoristrada, sabbia ed ESP off. Con differenti soglie di velocità che riportano il sistema alla configurazione standard “asfalto”, la motricità viene assicurata utilizzando i freni delle singole ruote per consentire di avere la massima trazione possibile sui diversi fondi in ogni istante. Per esempio, sulla sabbia il sistema consente alle ruote di slittare, ma cerca di mantenere uniforme la velocità di quelle motrici in modo da poter galleggiare sulla sabbia. Sulla neve il sistema agisce, tanto sulle vetture a cambio automatico quanto in quelle col manuale, modulando diversamente l’erogazione della coppia e frenando la singola ruota quando perde aderenza, in modo da concentrare la coppia motrice su quella che, in ciascun istante, dispone del miglior grip.

Spesso però le difficoltà maggiori non riguardano soltanto la motricità in salita ma si manifestano proprio in discesa, quando la perdita di aderenza si tramuta in totale perdita di controllo. Il sistema Hill Assit Descend, una volta inserito, agisce in discesa moderando l’andatura per assicurare l’aderenza rimanendo attivo fino alla velocità di 30 km/h e seguendo le indicazione del guidatore che può comunque modulare l’acceleratore. Nelle condizioni peggiori è possibile mettere il cambio in folle e controllare solamente la vettura con il volante: il sistema regola la velocità intorno ai 3 km/h con un’efficacia sorprendente anche nelle peggiori condizioni. Il sistema funziona efficacemente anche quando la vettura procede in retromarcia, una sicurezza in più per nulla trascurabile.

In conclusione: l’accoppiata Grip Control + Hill Assist Descend fanno della C3 Aircross una tra le B-SUV a due ruote motrici più efficaci in montagna d’inverno e  con fondi a scarsa aderenza. Inoltre l’adozione dei pneumatici M+S migliora l’efficacia dei dispositivi offrendo una soluzione valida anche su fango e sabbia. Certamente per chi vive in montagna l’adozione di pneumatici invernali specifici, con mescole che migliorano l’aderenza al calare della temperatura, non solo resta comunque caldamente consigliata ma si sposa perfettamente coi dispositivi di Citroen.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Seconda edizione di #Suzukiesport
Eventi

Seconda edizione di #Suzukiesport

13 dic 2018 Paolo Pirovano

É partita la nuova edizione di “Suzuki è Sport”, un progetto creato per aiutare, attraverso la donazione di 40.000 euro, 15 associazioni sportive iscritte alle seguenti...

Continua
Kia Sportage, sempre più Sportage
VideoTest

Kia Sportage, sempre più Sportage

07 dic 2018 Silvia Pirovano

Si aggiorna la Kia Sportage e sulla motorizzazione diesel aggiunge una piccola batteria che aiuta a ridurre i consumi e le emissioni. Una soluzione semplice ed efficace.

Continua
Tarraco: un passo in più per SEAT
Secondo noi

Tarraco: un passo in più per SEAT

05 dic 2018 Mariano Da Ronch

E lo è davvero, a cominciare dal nome: citare la città di Tarragona, ma in latino, la dice lunga sulle ambizioni che la Casa spagnola nutre per questo modello. Disegnata e...

Continua