Fiat 500 X una leadership da difendere

10 set 2018 Paolo Pirovano
Fiat 500 X una leadership da difendere

Si rinnova in modo significativo la famiglia della 500 X nell’ottica di tenere vivo e rafforzare il successo di questo particolare crossover leader in Italia e in Europa nel segmento di appartenenza. Le prime novità si colgono nell’estetica con la presenza delle luci diurne e dei fari a LED, nel disegno dei paraurti, nelle prese d’aria più generose che riprendono il lavoro fatto sulla 500. Nuovi anche i gruppi ottici posteriori anch’essi a LED, con la parte centrale del colore della carrozzeria.

La gamma si declina ora su due body e tre livelli di allestimento che definiscono meglio i caratteri del modello e le tipologie d’uso particolarmente suggerite: Urban, City Cross e Cross che si identificano nel frontale per la presenza o meno degli skid-plates di protezione. Cambia anche l’arredo interno che utilizza materiali di maggior pregio e specifici. Gli stilisti sono intervenuti anche sul volante multifunzione e sulla strumentazione, migliorata nella leggibilità, con il cruscotto diviso in tre elementi circolari con al centro il display che fornisce le informazioni sul veicolo.

Lo stesso vale per la connettività con il sistema Uconnect 7” HD LIVE touch screeen per la completa integrazione con lo smartphone grazie alle funzionalità Apple Car Play e Android Auto. Si innalza il livello di sicurezza e assistenza alla guida con l’entrata in scena - di serie su tutte le versioni - del Traffic Sign Recognition (riconoscimento dei segnali) dotato di Speed Advisor (per adattare la velocità ai limiti riconosciuti) e Lane Assist (mantenimento di corsia). A disposizione, invece, il sistema di ausilio durante i cambi di corsia per coprire anche gli angoli ciechi (“Blind Spot Alert”); il Safety Distance Manager (“ACC”) che adatta la velocità della vettura a quella del traffico e alla distanza del veicolo che precede e il sistema di frenata assistita (“Autonomous Emergency Brake”).

E siamo al cuore tecnico della 500 X, ai nuovi motori che sono quelli della nuova generazione dei 3 e 4 cilindri a benzina rispettivamente di 1.000 e 1.300 cc con potenze di 120 e 150 CV; Il primo è solo con la trazione anteriore e il cambio manuale mentre per il più potente è disponibile il cambio DCT a doppia frizione a 6 rapporti in alternativa a quello manuale a 6 marce. C’è anche un aspirato di 1.600 cc e 110 CV . Come tradizione Fiat hanno un nome, FireFly-lucciola e tutti promettono un contenimento dei consumi nell’ordine del 20%.

Non sono una novità all’interno del Gruppo FCA e già equipaggiano la Jeep Renegade ma il comportamento dinamico delle due vetture è decisamente differente anche per le caratteristiche e le tipologie d’utilizzo. Aggiornata anche la gamma diesel con tre le cilindrate disponibili. In dettaglio, il motore 1.3 MultiJet II da 95 CV è abbinato al cambio manuale e alla trazione anteriore; il 1.6 MultiJet II da 120 CV è abbinabile alla trasmissione manuale a 6 marce o automatica DCT a doppia frizione, con trazione anteriore mentre la motorizzazione 2.0 MultiJet II da 150 CV prevede cambio automatico a 9 velocità e trazione integrale. Diesel o benzina la gamma motori rispetta le norme Euro 6d-Temp.Tutte le motorizzazioni a gasolio presentano un nuovo sistema che integra, in un’unica soluzione, la tecnologia SCR con iniezione di AdBlue per l’abbattimento delle emissioni di azoto (NOx) e il DPF (Diesel Particulate Filter) per l’intrappolamento e la riduzione del PM (particolato).

Nell’immancabile offerta di lancio supportata dall’operazione “Meno Mille” i prezzi muovono da 15.000 euro invece che 16.500 per l’entry level rappresentato dalla 1.6 benzina da 110 CV. Il listino parte da 19.250 e arriva a 26.000 per i benzina mentre i diesel muovono da 21.000 per salire a 27.750. 

Una curiosità, da non perdere il video di lancio con lo spot da 2 minuti e mezzo intitolato “Il domani ti aspetta. Oggi” ed ispirato al film “Ritorno al Futuro” e l'attore americano Christopher Lloyd, il famoso scienziato Emmett Brown, detto "Doc, della pellicola  è protagonista di un breve cameo nei panni di un vigile urbano.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Jeep Cherokee: 44 anni di storia
Eventi

Jeep Cherokee: 44 anni di storia

18 set 2018 Paolo Pirovano

La presentazione della nuova Jeep Cherokee è stata l’occasione per conoscere la storia di un modello che, sicuramente non tutti lo sanno, ha ben 44 anni di vita e una...

Continua
Renault Clio Cup a Imola
Sport

Renault Clio Cup a Imola

17 set 2018 Paolo Pirovano

Sull’impegnativo circuito di Imola si è disputato il quinto round della Clio Cup Italia. Protagonisti delle due prove sono stati Felice Jelmini (Composit Motorsport)...

Continua