Nuova Honda CR-V, solo benzina in attesa dell'ibrido

24 set 2018 Paolo Pirovano
Nuova Honda CR-V, solo benzina in attesa dell'ibrido

La quinta generazione della Honda CR-V, Confortable Runabout Vehicle, questo il significato della sigla e SUV più venduto al mondo 2013 al 2017, si presenta con numerose novità stilistiche tecnologiche. La principale è che con questo modello la casa giapponese inizia la fase di elettrificazione della gamma che porterà entro il 2025 a raggiungere 2/3 delle vendite con vetture elettriche o ibride.

Il primo passo è l’addio al motore diesel sulla CR-V che verrà sostituito ad inizio 2019 da una versione ibrida i-MMD (Intelligent Multi-Mode Drive) basato sul benzina 2 litri aspirato accoppiato ad un’unità elettrica. In attesa sarà disponibile con il propulsore a benzina di 1,5 litri turbo che, a seconda del tipo di cambio a cui viene abbinato dispone di 173 CV con quello manuale e 192 in quella con il CVT; la differenza è dovuta al maggior assorbimento che richiede la trasmissione automatica. È la stessa unità che viene utilizzata dalla Civic, brillante e vivace anche su questa vettura.

La nuova architettura del pianale ha portato cambiamenti nel design con il frontale con i gruppi ottici collegati in un unico profilo, come gli ultimi prodotti Honda. Il cofano trasmette una sensazione di maggiore lunghezza e grazie all’aumentata inclinazione dei montanti permette di guadagnare spazio nell’abitacolo. Infatti, nonostante non sia cambiata la lunghezza totale del veicolo di 4,60 mt, il passo migliora di 3 cm arrivando così a 2,66. Inoltre per la prima volta sulla CR-V è possibile avere una terza fila di sedili come optional per aggiungere altri due posti adatti anche ad adulti che hanno un accesso facilitato dallo scorrimento in avanti di 15 cm della seconda fila e dalla posizione del 3° montante. Mantiene il ruotino di scorta, cosa abbastanza inusuale per questa configurazione di file.

Rivisti completamente anche gli interni con maggiore spazio per tutti gli occupanti ed un bagagliaio di 561 lt con due livelli di carico che permetti di stivare oggetti fino a 1,83 mt di lunghezza, con le sedute abbattibili con un semplice movimento. Numerosi vani presenti e il tunnel centrale configurabile a piacere organizzano l’abitacolo e 4 prese USB, anche nei sedili posteriori provvedono alla ricarica dei telefonini.

La consolle centrale è organizzata intorno al display touchscreen dove il sistema Honda Connect è stato semplificato e gestisce i protocolli Apple CarPlay e AndroidAuto per interfacciarsi con il proprio smartphone. Dietro al volante si trova un secondo display per trasmettere tutte le informazioni sullo stato della vettura.

Due sono le trazioni disponibili, FWD a trazione anteriore solo con cambio manuale 6 marce e in configurazione 5 posti mentre l’opzione 7 posti è solo per le versioni AWD ed è abbinabile anche al cambio CVT. Il sistema di guida a trazione integrale Real Time AWD con Intelligent Control System si basa su una frizione multidisco che collega l’albero di trasmissione al differenziale posteriore, ed è azionato da un motorino elettrico che guida una pompa idraulica. Quando il trasferimento della coppia alle ruote posteriori non è necessario, come durante l’andatura a velocità di crociera, il relativo albero di trasmissione elimina la coppia e riduce la resistenza meccanica.

Il nuovo CR-V prevede di serie il pacchetto sicurezza Honda Sensing con tutti i principali sistemi ADAS presenti per arrivare ad un livello di guida autonoma di livello 2. Comprende la Frenata Assistita con riduzione dell’impatto e il riconoscimento dei pedoni e dei ciclisti, l’Avviso di abbandono della corsia, Riduzione dell'uscita di strada, Il Cruise Control con ACC e Low-Speed Follow, e il mantenimento di corsia. Per il mercato europeo sono previsti il Riconoscimento della segnaletica stradale e l’assistente intelligente della velocità.

Il listino prevede 2 allestimenti per la FWD, Comfort ed Elegance rispettivamente a 28.900 e 32.000 euro, mentre le AWD hanno 3 scelte aggiungendo Lifestyle e Executive con prezzi da 34.000 a 43.200. il passaggio dal manuale al CVT è di 2.700 euro e quello da 2 a 4 ruote motrici è di 2.000 euro.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido
Tecnica/Tecnologia

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido

19 ott 2018 Marcello Pirovano

Alcuni giorni fa a Milano si è tenuto un convegno sulla sostenibilità futura del trasporto pesante su gomma, fattore di inquinamento non secondario data la quantità di...

Continua
Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%
Economia

Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%

17 ott 2018 motorpad.it

Se guardiamo i dati delle vendite auto in Europa a settembre, limitandoci solo ai numeri, è normale che nasca qualche preoccupazione. Infatti il mese segna un dato in...

Continua