DAKAR 2018 vince Carlos Sainz con la Peugeot 3008 DKR Maxi.

22 gen 2018 Marcello Pirovano
DAKAR 2018 vince Carlos Sainz con la Peugeot 3008 DKR Maxi.

Un’altra Dakar si è chiusa con il trionfo di una Peugeot. Ha vinto Carlos Sainz che a 55 anni non si rassegna ad essere diventato il padre di Carlos Sainz junior pilota di Formula 1, ma si ricorda piuttosto di essere  bi-Campione del mondo Rally e, nello specifico del grande raid, di averlo già vinto nel 2010 quando guidava una VW Touareg 4.

L’hanno ottimamente assistito, oltre ad una saggia strategia di gara e all’assistenza dell’esperto navigatore Lucas Cruz, la sua straordinaria classe ed esperienza e le qualità tecniche e di affidabilità della Peugeot 3008 DKR Maxi che chiude con questo successo l’impegno nei raid. Un  programma che colleziona la terza vittoria consecutiva da quando, nel 2009, la Dakar (senza Parigi) si corre tra Cile, Perù, Bolivia e Argentina.

Sainz ha anche il grande merito di aver salvato una vittoria che rischiava seriamente di essere compromessa dopo i successi multipli che hanno caratterizzato molte delle 14 tappe e dilapidati per gli incidenti o per gli errori degli altri piloti del team, Loeb, Peterhansel e Despres. Alla Leone anche la soddisfazione di aver vinto 7 delle delle 13 tappe in programma

“Per me è stato un rally durissimo. E’ probabilmente la Dakar più difficile che abbia mai disputato, anche considerando le due che ho corso in Africa – queste le prime dichiarazione del vincitore - Gli organizzatori hanno preparato davvero un percorso complicato. Ci sono state talmente tante tappe faticose! Anche quelle due che hanno preceduto il traguardo sono state terribili. Il Perù è stato complicato. Ovviamente è molto gratificante per me e Lucas vincere una gara così difficile. Lo è anche per tutta la squadra Peugeot che ha fatto un lavoro straordinario in tutto questo programma Dakar. La Peugeot 3008DKR Maxi è forse la vettura migliore che abbia mai guidato nel rally-raid. Grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto in questo progetto e grazie a Peugeot Sport.”

La 3008 DKR che il fuoriclasse spagnolo ha direttamente contribuito a sviluppare con lunghi collaudi è diventata “Maxi” per l’allargamento delle carreggiate e le altre modifiche apportate; i dati tecnici principali segnalano il motore diesel V6 biturbo di 3.000 cc da 340 CV e 800 Nm di coppia, cambio sequenziale, trazione sulle ruote posteriori, 200 km/h di velocità massima. Dietro Sainz e la 3008 DKR si sono classificate le due Toyota Hilux del principe qatariota Nasser Al-Attyah e di Giniel de Villier; altrettanto affidabili i mezzi, ma meno veloci e distanziati di 43’40” e al quarto posto l’altra Peugeot, quella di Stephan Peterhansel.Ricordiamo che in questa edizione la distanza complessiva da percorrere era di 9.000 km di cui 4.500 cronometrati.

Questa vittoria Peugeot completa il palmarès della casa francese alla Dakar. E’ il 7° successo del Marchio in questa prova in 8 partecipazioni tra quelle disputate in Africa ed in Sudamerica:

1987 : vittoria di Vatanen / Giroux (205 T 16 Grand Raid);

1988 : vittoria di Kankkunen / Piironen (205 T 16 Grand Raid);

1989 : doppietta Vatanen / Berglund, Ickx / Tarin (405 T 16 Grand Raid)

1990 : tripletta Vatanen / Berglund (405 T 16 Grand Raid), Waldegard / Fenouil (405 T 16 Grand Raid), Ambrosino / Baumgartner (205 T 16 Grand Raid)

2016 : vittoria di Peterhansel / Cottret (2008DKR)

2017 : tripletta di Peterhansel / Cottret, Loeb / Elena e Despres / Castera (tutti su 3008DKR)

2018 : vittoria di Sainz / Cruz (3008DKR Maxi).

Questa vittoria è l’ultima partecipazione di Peugeot alla Dakar e adesso si dedicherà al Campionato del mondo FIA di Rallycross (WorldRX). La stagione inizierà il 14 e il 15 aprile prossimi a Barcellona, con Sébastien Loeb al volante di una delle Peugeot 208 WRX. Parallelamente Peugeot Sport si prepara per il futuro campionato di Rallycross elettrico, il cui inizio è previsto per il 2020.

La classifica delle moto vede l’inarrivabile KTM mettere in fila il 17º trionfo “dakariano” consecutivo; in sella l’austriaco Matthias Walkner. Tra i camion ha prevalso il russo Eduard Nikolaev su Kamaz, tra i quad ha vinto il cileno Ignazio Casale su Yamaha e tra gli UTV si è conquistato la vittoria il brasiliano Reinaldo Varela.

CLASSIFICA GENERALE AUTO: 1. Carlos Sainz (ESP) / Lucas Cruz (ESP), Peugeot 3008DKR Maxi, in 49 h16min18s; 2. Nasser Al Attiyah (QAT) / Matthieu Baumel (FRA), Toyota 4WD, +43min40s; 3. Giniel de Villiers (ZAF) / Dirk von Zitzewitz (ZAF), Toyota 4WD, +1h 16min41s; 4. Stéphane Peterhansel (FRA) / Jean-Paul Cottret (FRA), Peugeot 3008DKR; Maxi, +1h 25min29s; 5. Jakub Przygonski (POL) / Tom Colsoul (BEL), Mini 4WD, +2h 45min24s; 6. Khalid Al Qassimi (ARE) / Xavier Panseri (FRA), Peugeot 3008DKR Maxi, +4h20min58s

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Mitsubishi, fatturato trimestrale + 27%
Economia

Mitsubishi, fatturato trimestrale + 27%

09 ago 2018 motorpad.it

Nel primo trimestre dell’anno fiscale 20181019 Mitsubishi Motors ha registrato un fatturato netto di 560,0 miliardi di yen, in aumento del 27,0% sullo stesso periodo...

Continua
Opel-PSA, l’unione fa la forza
Economia

Opel-PSA, l’unione fa la forza

04 ago 2018 motorpad.it

La comunicazione è ufficiale e viene, significativamente da Opel: dopo un anno all’interno del Gruppo PSA Opel/Vauxhall registrano una forte ripresa. Lo confermano le...

Continua
Citroen Visa, quarant'anni di serie speciali
Eventi

Citroen Visa, quarant'anni di serie speciali

02 ago 2018 Paolo Pirovano

Al Salone dell’Auto di Parigi nell’ottobre 1978, Citroen presentava la Visa. Una vettura compatta lunga 3,69 metri che aveva il compito di sostituire la gamma delle Ami6...

Continua