Bosch, più sicurezza con il meteo e le condizioni della strada in auto

28 lug 2018 motorpad.it
Bosch, più sicurezza con il meteo e le condizioni della strada in auto

Dirk Hoheisel, membro del Board of Management di Bosch ha dichiarato: "…avvertire dei rischi prima che si verifichino situazioni critiche". Sono le utili premesse concettuali sulle quali il colosso mondiale delle tecnologie applicate alla sicurezza a bordo dei veicoli ha presentato le nuove conquiste e i relativi programmi di sviluppo di cosa ci aspetta entro il vicinissimo orizzonte del 2020. In particolare la ricerca avanza nella direzione di conferire ai veicoli autonomi la sensazione esatta sulle condizioni metereologiche stradali. Nella realizzazione del sistema Bosch sfrutta l’esperienza del partner Foreca, uno dei leader mondiali delle previsioni meteo, con vent’anni di esperienza nel settore delle condizioni meteo stradali. 

“… a differenza delle previsioni meteo fornite dai media, i servizi di previsione della condizione stradale di Bosch prendono in considerazione diversi scenari predittivi" ha spiegato Petri Marjava, direttore commerciale di Foreca spiegando che in questo modo si migliora la sicurezza sulla strada, ad esempio regolando in anticipo la velocità, e la scorrevolezza del traffico.
Bosch assicura inoltra che, sulla base dei dati meteorologici e man mano che aumenteranno le auto connesse, il servizio permetterà di integrare nuove funzioni.

Torna indietro
Tags

Potrebbe interessarti anche:

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido
Tecnica/Tecnologia

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido

19 ott 2018 Marcello Pirovano

Alcuni giorni fa a Milano si è tenuto un convegno sulla sostenibilità futura del trasporto pesante su gomma, fattore di inquinamento non secondario data la quantità di...

Continua
Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%
Economia

Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%

17 ott 2018 motorpad.it

Se guardiamo i dati delle vendite auto in Europa a settembre, limitandoci solo ai numeri, è normale che nasca qualche preoccupazione. Infatti il mese segna un dato in...

Continua