Kia introduce il sistema Mild-Hybrid sullo Sportage diesel

23 mag 2018 Silvia Pirovano
Kia introduce il sistema Mild-Hybrid sullo Sportage diesel

Ci sono Case automobilistiche che, cavalcando l’onda ambientalista, demonizzano il motore diesel e ci sono costruttori che, al contrario, optano proprio per questo tipo di propulsore abbinato ad un sistema definito Mild-Hybrid per ridurre ulteriormente i consumi e quindi le emissioni nocive.
E’ il caso di Kia Motors che ha annunciato il lancio nella seconda metà dell’anno della nuova tecnologia ibrido/diesel sul SUV Sportage, il modello di maggior successo della casa coreana.

I vantaggi del sistema Mild-Hybrid a 48 Volt sono l’abbattimento di CO2 attestato tra il 4 e il 7% a seconda delle procedure di rilevazione; questo oltre all’adattarsi facilmente alle diverse tipologie di propulsori, trazioni e trasmissioni già esistenti, all’incremento di potenza e coppia che apporta, quindi delle prestazioni e del confort e, infine, il recupero dell’energia.

Ma vediamo come funziona: il sistema è composto da una batteria a 48 Volt, uno starter/generator e un convertitore DC/DC. Per l’accumulo di energia impiega una batteria compatta agli ioni di litio da 0,46 kWh. Lo speciale starter/generator Mild-Hybrid Starter-Generator (MHSG) è in grado di fornire coppia in modalità motore, mentre trasforma l’energia del motore diesel in potenza elettrica quando lavora in modalità generatore.
In accelerazione il Mild-Hybrid fornisce fino a 10 kW di potenza elettrica, riducendo così il carico del motore diesel, oltre a consumi ed emissioni.
Nella modalità 'generatore', il sistema MHSG recupera energia cinetica durante la decelerazione e la frenata, mentre nelle normali fasi di marcia fornisce potenza al motore termico, utilizzando l’energia accumulata precedentemente. Il sistema è controllato da una sofisticata centralina elettronica (ECU), che monitora costantemente gli stili di guida regolando i flussi di energia in funzione del livello di carica della batteria, con l’obiettivo di fornire sempre il massimo livello di efficienza possibile.

Non solo. Sullo Sportage Mild-Hybrid diesel debutterà anche la funzione “Moving Stop & Start” in grado di spegnere il motore nelle fasi di decelerazione o di frenata; in questi casi il sistema provvede a riavviare il propulsore appena si preme di nuovo il pedale dell'acceleratore, contribuendo così a ottimizzare e rendere ulteriormente più efficiente la guida quando non è richiesta la massima potenza. Inoltre i nuovi filtri SCR (Selective Catalytic Reduction) contribuiranno a ridurre notevolmente le emissioni inquinati NOx dei nuovi Diesel della gamma Kia nel rispetto delle ultime normative Europee E6D temp.

Più avanti, il sistema Mild-Hybrid sarà applicato anche ai benzina e dal 2019 il secondo modello a beneficiare di questa tecnologia sarà la nuova Kia Ceed. Con l'introduzione del sistema ibrido leggero a 48 Volt Kia diventa il primo produttore ad avere in gamma modelli Full-Hybrid, Plug-in Hybrid, Mild-Hybrid ed elettrici ed entro il 2025 saranno ben sedici i nuovi prodotti Kia “puliti” di cui cinque ibridi, cinque ibridi Plug-in, cinque elettrici e un veicolo Fuel-Cell.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido
Tecnica/Tecnologia

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido

19 ott 2018 Marcello Pirovano

Alcuni giorni fa a Milano si è tenuto un convegno sulla sostenibilità futura del trasporto pesante su gomma, fattore di inquinamento non secondario data la quantità di...

Continua
Davide D'Amico, ALFA ROMEO B-Tech
Intervista a

Davide D'Amico, ALFA ROMEO B-Tech

18 ott 2018 Paolo Pirovano

Ospite in studio Davide D’Amico, Responsabile Ufficio Stampa FCA Italy Fari puntati su ALFA ROMEO, Marchio in continuo rinnovamento con alle spalle grandi tradizioni...

Continua
Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%
Economia

Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%

17 ott 2018 motorpad.it

Se guardiamo i dati delle vendite auto in Europa a settembre, limitandoci solo ai numeri, è normale che nasca qualche preoccupazione. Infatti il mese segna un dato in...

Continua