Peugeot Partner, pronto ad ogni esigenza per trasporto di persone o cose

19 lug 2018 motorpad.it
Peugeot Partner, pronto ad ogni esigenza per trasporto di persone o cose

Arriva da Peugeot la nuova generazione del Partner, versione veicolo commerciale del Rifter con il quale condivide, per cominciare, la piattaforma modulare Emp2 già ampiamente utilizzata anche sulle auto del Leone. Cosa di estrema importanza in quanto proprio dalle auto viene prelevato il pacchetto di tecnologie utili per una salto di qualità in tema di sicurezza, interconnessione ed elevata guidabiltà tipiche delle moderne berline.
La novità si evidenzia immeditatamente al primo sguardo all’interno del veicolo scoprendo la presenza del caratteristico Peugeot i-Cockpit, al debutto assoluto in questa tipologia di veicoli. 

L’offerta del nuovo Van si articola in due versioni legate alle dimensioni del veicolo: Standard da 4,4 mt e Long da 4,75 mt e cinque motorizzazioni, tre diesel BlueHDi da 75, 100 o 130 CV e due benzina PureTech da 110 o 130 CV; sulle versioni più potenti delle due alimentazioni il cambio anche può essere automatico EAT8.

È importante sottolineare che il Partner va incontro alle più diverse esigenze di utilizzo con una serie di allestimenti specifici e una possibilità di configurazioni molto ampia. Come nel caso dell’Asfalt con più elevati livelli di comfort, insonorizzazione, climatizzazione, interconnessione e sistemi di assistenza alla guida, l'Advanced Grip Control per terreni a scarsa aderenza da superare con un assetto più alto e pneumatici specifici.
Per maggiori necessità di spazio interno si può disporre di un sedile anteriore a tre posti e della zona posteriore illuminata e con un rivestimento plastico per accogliere fino a 1.000 di carico. 

Per la prima volta si può anche richiedere una doppia cabina realizzata direttamente in fabbrica, con la seconda fila di sedili a scomparsa per aumentare la volumetria utile interna e trasformarla anche in posto di lavoro con un tavolino. Ripiagando invece lo schienale di destra si possono caricare oggetti lunghi fino a 3 mt nella versione Standard o 3,35   in quella Long. Per la sicurezza sono disponibili sistemi di frenata autonoma, di mantenimento della corsia di marcia e il Driver Attention Alert per monitorare il livello di affaticamento del conducente. 

Per i gestori delle flotte Partner offre infine la possibilità di localizzare sempre la posizione del veicolo, di analizzare il tipo guida, di controllare dei km percorsi e delle ore di utilizzo.   

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido
Tecnica/Tecnologia

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido

19 ott 2018 Marcello Pirovano

Alcuni giorni fa a Milano si è tenuto un convegno sulla sostenibilità futura del trasporto pesante su gomma, fattore di inquinamento non secondario data la quantità di...

Continua
A Bologna 240 Renault Zoe
In breve

A Bologna 240 Renault Zoe

15 ott 2018 Mariano Da Ronch

Dal 27 ottobre parte a Bologna il servizio di car sharing 100% elettrico “Corrente”. Omnibus, il consorzio pubblico-privato che riunisce Tper (Trasporto Passeggeri Emilia...

Continua