Renault-Dacia, il 2017 un anno record anche con i veicoli commerciali

29 gen 2018 Marcello Pirovano
Renault-Dacia, il 2017 un anno record anche con i veicoli commerciali

Anno record, il 2017, per i veicoli commerciali di Renault Italia che, con 23.390 immatricolazioni complessive al 10% circa da ascrivere a Dacia, hanno fatto registrare un aumento del 3,8%, dato particolarmente significativo a fronte di un  mercato che invece ha segnato un calo del 4%.
In questo quadro Kangoo e Master sono i primi veicoli stranieri nel loro segmento, Trafic occupa il 2° posto e Dacia Dokker il 5°.

Molteplici le ragioni di queste affermazioni, la prima delle quali riguarda una gamma che declina in oltre 500 versioni i 4 modelli Renault disponibili -Trafic, Master, Kangoo e il nuovo pick-up Alaskan arrivato a novembre. Si muovono con 4 tipi di alimentazione: benzina, diesel, GPL ed elettrica e tre sistemi di trazione, anteriore, posteriore e 4x4.

Tra i veicoli a zero emissioni, ideali per le consegne cittadine e dell’ultimo miglio, fra qualche mese arriverà anche il Master Z.E. che andrà ad unirsi a Twizy Cargo, Zoe Van e Kangoo.
Quanto a Dacia l’offerta comprende il Dokker Van (benzina e GPL) e il Dokker Pick-up e Sandero Van.

Al successo che riscuotono questi veicoli nella loro intrinseca validità tecnica e funzionale  ha concorso significativamente la capillarità di una rete di 36 Concessionari specializzati Pro+ con 48 siti sul territorio coperto anche dall’attività di vendita e di consulenza di 203 elementi costantemente aggiornati professionalmente nella Business Academy.

Essenziale anche il ruolo degli allestitori nella realizzazione delle 500 versioni a listino sulle diverse tipologie di utilizzo. In questo campo Renault vanta l’organizzazione diretta Renault Tech  integrata nel flusso produttivo e logistico della marca realizzando modelli speciali di auto e di veicoli commerciali a listino.
Un compito non meno importante e altamente “creativo” svolgono i 25 allestitori Partner capaci di rispondere positivamente alle più disparate richieste di trasformazioni su misura in vari settori come l’edilizia, il trasporto di particolari merci, il tempo libero, lo street food.

Non vanno nemmeno dimenticate le attività di RCI Bank and Services e del BUSINESS BOOSTER TOUR. La prima con il ventaglio delle sue offerte di soluzioni finanziarie per professionisti ed aziende in ordine a credito, consulenza fiscale, noleggio a lungo termine,  leasing e fleet management e  del Business Booster Tour e la seconda con l’esposizione itinerante che anche quest’anno andrà direttamente incontro al grande pubblico degli operatori e a sostegno dei Concessionari con la forza di 14 carovane, 63 veicoli e 250 tappe su tutto il territorio nazionale.

L’importante presenza di Renault tra i veicoli commerciali in Italia (e in Europa) si spiega infine anche con la lunga e storica tradizione che la casa francese nello specifico settore. Tutto è cominciato con la piccola fourgonette da 3,5 CV e 250 kg di portata del 100 che ha dato inizio ad una infinita serie di modelli prodotti anche per i Grands Magasins du Louvre, per non parlare della indimenticabile R4 prodotta anche in Italia, della Estafette e perfino del pick-up ante litteram Colorale del primo dopoguerra. Un albero dalle profonde radici i cui frutti continuano ancora.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido
Tecnica/Tecnologia

LC3 Forum, i vantaggi del metano liquido

19 ott 2018 Marcello Pirovano

Alcuni giorni fa a Milano si è tenuto un convegno sulla sostenibilità futura del trasporto pesante su gomma, fattore di inquinamento non secondario data la quantità di...

Continua
Davide D'Amico, ALFA ROMEO B-Tech
Intervista a

Davide D'Amico, ALFA ROMEO B-Tech

18 ott 2018 Paolo Pirovano

Ospite in studio Davide D’Amico, Responsabile Ufficio Stampa FCA Italy Fari puntati su ALFA ROMEO, Marchio in continuo rinnovamento con alle spalle grandi tradizioni...

Continua
Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%
Economia

Mercato Auto Europa: Settembre -23,4%

17 ott 2018 motorpad.it

Se guardiamo i dati delle vendite auto in Europa a settembre, limitandoci solo ai numeri, è normale che nasca qualche preoccupazione. Infatti il mese segna un dato in...

Continua